Forma e durata del Contratto di Ricollocazione:

Il Contratto di Ricollocazione è stipulato, in forma scritta, presso la sede del CSL che prende in carico l’utente, dopo la stipula del patto di servizio e la profilazione.

Esso è firmato dal responsabile del CSL o suo delegato, dall’utente e dall’operatore, liberamente prescelto tra quelli accreditati.

Il contratto di ricollocazione deve essere sottoscritto entro 30 giorni dalla firma del patto di servizio ed entro i 60 giorni successivi dalla stipula del contratto l’organismo prescelto deve attivare le azioni previste dall’intervento con definizione del piano di reinserimento e contestuale invio del medesimo nel SIL.

Il termine dei 15 mesi entro cui deve verificarsi il risultato occupazionale, può essere sospeso nel caso di documentato grave impedimento dell’utente o in coincidenza di fruizione di altri servizi di politiche attive compatibili con il CRiS. In quest’ultimo caso, se la sospensione si protrae per oltre sei (6) mesi, il contratto si intende risolto, ferma restando la possibilità per l’utente di riattivarne uno nuovo, non appena cessate le cause di impedimento e in rispetto della tempistica vincolata alla data di conclusione del progetto.

 Disponibilità al lavoro e congruità dell’offerta:

Al momento della sottoscrizione del Contratto di Ricollocazione l’utente s’impegna ad accettare le offerte di lavoro che gli verranno offerte, tramite l’operatore accreditato, rientranti nel novero di quelle cui la persona può ragionevolmente aspirare e tenuto conto delle possibilità concretamente offerte dal mercato del lavoro.

Al fine della valutazione della congruità dell’offerta si tiene conto della distanza tra luogo di lavoro e luogo di abitazione, delle esperienze pregresse, delle capacità professionali, della durata del periodo di disoccupazione, nonché delle condizioni effettive del mercato del lavoro.

E’ considerata congrua l’offerta di lavoro che preveda un livello retributivo non inferiore all’importo lordo dell’indennità cui l’utente ha diritto, ove dovuta, e che non disti più di 50 chilometri dalla sua residenza o sia comunque raggiungibile mediamente in 60 minuti con i mezzi di trasporto pubblici.

La mancata accettazione di un contratto di lavoro congruo determina, nel rispetto del principio di condizionalità, la decadenza del diritto ad ogni misura di sostegno al reddito.

 L’utente decade da ogni beneficio connesso al contratto di ricollocazione nel caso in cui:

  •  non si presenti senza giustificato motivo alle convocazioni del tutor designato dall’operatore accreditato;
  •  rifiuti di partecipare ai percorsi di inserimento proposti dai soggetti istituzionali pubblici e privati coinvolti;
  •  determini con i propri comportamenti il fallimento del percorso di inserimento lavorativo;
  •  rifiuti di partecipare ai percorsi di formazione, aggiornamento e riqualificazione professionale o ne determini il fallimento degli obiettivi;

 

L’utente decade altresì nel caso in cui non partecipi alle attività previste dal Contratto di

Ricollocazione.

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information